Storia - Chiesa Evangelica Battista - Il faro della speranza

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia

 
La storia della chiesa di Monopoli è legata al ministero denominato “Una Italia Nuova per Cristo” (UINPC).  Il ministero missionario "Una Italia Nuova per Cristo", si è sviluppato nel corso di oltre 20 anni ma negli ultimi tre anni Dio ci ha consentito di cristallizzare ciò per cui abbiamo pregato per anni.

UINPC è stato concepito da Dio nei cuori di molti giovani credenti venezuelani e credenti di origine italiana, figli di immigrati in Venezuela, con l’unica chiamata di andare in quei luoghi non raggiunti dal vangelo della pace.  Siamo grati a Dio il quale per lungo tempo, per mezzo dello Spirito Santo, ha parlato a diverse persone motivandoli a pregare per un rinnovamento spirituale in l'Italia; alcuni tra questi sono: L'italiano pastore Nunzio Loiudice, pastore Missionario Jimmy Fornino (italo - venezuelano) Olga e Domenico Palmisano (Italo - venezuelani) sorelle Esther e Mirna Estranieri (italo - venezuelane) e la sorella Carolina Lazo (Venezuelana) e suo marito Paolo Palmitessa (Italiano). Il Signore ha seminato in essi il desiderio di adempiere al mandato di Matteo 28:19-20. Dopo qualche tempo, nel 2011 giunge finalmente il momento della risposta di Dio. Nella Chiesa Battista el Trigal (IBT) arriva una giovane venezuelana residente in Italia che frequenta la chiesa battista di Conversano. Dopo un colloquio avuto con il pastore italiano, durante il quale viene motivata ad iniziare a Monopoli una qualsiasi attività evangelistica, ella decide di chiedere aiuto alla sua chiesa in Venezuela per portare una rinascita spirituale nella nuova terra che la stava abbracciando, avendo sposato un giovane italiano. Questo fu il giorno in cui è stato confermato l'ordine del nostro amato Salvatore. Da allora, ci rendiamo conto che Dio stesso ha favorito l’incontro e l'accoppiamento tra coloro che sono nella stessa mente per portare l'annuncio della salvezza ad ogni lingua, cultura e nazione.
 
A questo scopo il Signore ha usato diversi modi per compiere la sua parola ed inoltre ha motivato i fratelli sopra menzionati per dare il via ad un progetto di missione chiamato Una Italia Nuova per Cristo. Lo stesso progetto è ampiamente sostenuto dal Pastore Alejandro Garcia, Pastore Jacobo Garcia, Pastore Hugo Redmon e Pastore Raul Rodriguez del IBT ed unitamente a due sorelle che sono: Orquidea Carrero e Maria Alejandra Lopez che aiutano fornendo competenze nel campo missionario. In Venezuela è stato formato un gruppo di preghiera chiamato “I Guerrieri della preghiera”, fratelli fedeli, il cui scopo centrale è quello di sostenere con la preghiera e il digiuno questo progetto.
 
Nome del progetto: "Una Italia Nuova per Cristo", si ispira ai seguenti passi biblici: 2 Corinzi 5:17 che dice: Se dunque uno è in Cristo,egli è una nuova creatura .... Giovanni 3:3 ... In verità ti dico che se uno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio.
Solo Dio può creare una Italia che possa sperimentare una rinascita spirituale; solo Gesù Cristo può fare questo nelle persone, e questo richiede che il Vangelo sia predicato.
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu